Menzogna

Batte il mortaio la pietra grigia
D’arenile, l’anima mia diedi
Nelle tue mani, una chiara stria la taglia.
Pulsa un cuore addolorato affranto.
Unico romore, qui d’intorno –è affollato
Corso Umbrto a Modica,
Uomini e motorini muovono in silenzio-
Il tocco forte e cupo, ferro su pietra
D’arenile. Un soprabito invecchiato
-E ossa di legno, ossa di Raffaele
Poidomani- muove verso il basso,
Pestando e ripestando quel mortaio. Leggi tutto

  • Time Theme

    Diomenico Cacopardo, scrittore

  • email: cacopardo@cacopardo.it

    Roma - Parma